Lavoro

Comunicazione digitale: i nuovi orizzonti del lavoro (e i vecchi gap da combattere)

Comunicazione Digitale

Parallelamente al cambiare delle nostre abitudini e stili di vita, anche il mondo del lavoro cambia, modificando le proprie richieste ed esigenze e la propria impostazione: negli ultimi anni le figure richieste dalle aziende di tutto il mondo sono cambiate radicalmente, e anche il nostro Paese non ha certamente fatto eccezione, adattandosi a quella che, comunemente, viene definita rivoluzione digitale.

Rivoluzione digitale: nuovi orizzonti e vecchi Gap

Rivoluzione digitale che non si può dire che sia arrivata senza colpo ferire, anzi: si è presentata rapidamente, portando con sé un carico ingente di importanti innovazioni che hanno rivoluzionato il nostro modo di lavorare, ma che al tempo stesso hanno creato un vero e proprio Gap tecnologico/digitale, riconosciuto dal 94% delle imprese.

Questo dato proviene da uno studio, “The Quest for Digital Skills” che l’ Economist Intelligence Unit ha condotto intervistando i manager di numerose aziende europee ed americane e dal quale sono emerse diverse ragioni che alimentano questo gap, fra le quali:

  • l’opposizione interna alla creazione di nuove posizioni di lavoro legate al digitale;
  • la difficoltà a reperire personale adeguatamente preparato;
  • l’incapacità dei recruiters nel selezionare i profili adatti per uno sviluppo digitale adeguato

A questi fattori va aggiunta anche un’altra considerazione di carattere “generazionale”: molti dei giovani professionisti del digitale, spesso, rifiutano a priori di lavorare in aziende del settore “tradizionale”.

Quello che le aziende chiedono

Le figure ricercate dalle aziende sono molteplici: i settori più richiesti sono quelli della sicurezza informatica, dello sviluppo app e siti web e del Digital Marketing.
Nel giro di pochi anni però si prevede un sensibile aumento di richieste per tutti gli esperti di analisi dei big data, strumento importantissimo e sempre più richiesto dalle aziende per conoscere i gusti dei consumatori, e dello sviluppo di applicazioni per il settore mobile.

Particolare attenzione verrà rivolta anche agli esperti nella creazione di strategie digitali per la promozione e vendita online.

Posizioni che richiedono competenze specifiche e aggiornamento continuo.

Quello che le aziende fanno

Per ovviare al gap digitale, molte aziende stanno correndo ai ripari aggiornando le loro risorse interne, mediante corsi di aggiornamento e formazione; altre hanno invece scelto di far svolgere le funzioni digitali ad aziende esterne ed altre ancora stanno stringendo partnership con aziende specializzate, dando vita ad una nuova tendenza destinata a consolidarsi sempre di più con il tempo, che potrebbe aprire nuovi interessanti orizzonti per tutti i professionisti del digitale.

One Comment

Lascia un commento